SERVIZI

Immagine 2

Business e Financial Intelligencecreazione di sistemi di profilazione. di misurazione e prevenzione dei rischi, finalizzato all’ambito commerciale e finanziario (commerciali, di rischio, di credito, comportamentali, etc.), per la rilevazione e comprensione del valore delle informazioni provenienti/destinate sia dall’interno che dall’esterno delle organizzazioni.

Sistemi di verifica e controllo – Implementazione di modelli ad hoc di sistemi di verifica, di controllo e di gestione integrati (ad esempio, ex D. Lgs. 231/2001, responsabilità amministrativa delle imprese).

Trattamento dei datiper l’adeguamento dell’organizzazione alle diverse disposizioni in materia di trattamento dei dati (videosorveglianza, biometria, profilazione, call- e contact center, scambio dati, etc.), alla implementazione ed aggiornamento del Documento Programmatico per la Sicurezza, della notificazione, delle misure di sicurezza (individuazione degli amministratori di sistema, degli incaricati e dei responsabili, attribuzione delle funzioni, logiche delle credenziali di accesso, etc.), della misurazione dell’esposizione al rischio per ciascuna tipologia di trattamento; predisposizione ed aggiornamento delle note informative e delle modalità di acquisizione del consenso; supporto per l’adeguamento nel caso di obbligo di creazione Safe-Harbour e di applicazione della Robison List (Opt-out).

Financial Information – per garantire il corretto scambio delle informazioni (trasparenza) per il funding e lo scouting finalizzate al reperimento di risorse finanziarie esterne.

Compliance – implementazione del modello organizzativo, del sistema di controllo, del piano dei controlli, della misurazione del livello di conformità dell’organizzazione rispetto alle diverse tipologie di attività svolte; misurazione quantitativa e qualitativa dell’esposizione al rischio di non-conformità e del relativo rischio reputazionale; accompagnamento verso la Certificazione D-3001; creazione delle procedure organizzative ed informatiche.

Complexity management fondato sull’approccio olistico, ossia un modello logico e razionale, che prende in considerazione i diversi fattori, analizzandoli in relazione agli effetti che possono generare individualmente e complessivamente.

Anticorruzione – la nostra offerta e proposta di attività si compone e presenta come un percorso modulare che individua alcuni “punti cardine” (in risposta ad esigenze di breve che di medio-lungo periodo), che ovviamente sono – in questa fase – un mero riferimento e che – nel caso di Vostro interesse – andranno approfonditi e implementati in base alle vostre esigenze specifiche: il nostro supporto punta ad implementare il sistema anticorruzione, ottimizzando sia il percorso di adeguamento che il risultato, attraverso un processo di tailor-making (il tutto è pensato ed implementato su misura) e basato sulla metodologia dell’approccio convergente – la tipologia di assistenza e consulenza che offriamo è da un lato “organizzativa” e dall’altro di “Intelligence”, ossia di knowledge-transfer e di trasferimento di modalità per meglio raccogliere, analizzare e gestire le informazioni per supportare il processo decisionale, anche con la finalità della profilazione di gruppi omogenei, finalizzata alla soluzione di un problema o per formulare previsioni relative a potenziali future difficoltà ovvero alla predisposizione di migliori modelli di offerta commerciale.

  • Predisposizione del “Programma triennale per la trasparenza e l’integrità” e predisposizione del modello di verbale per l’adozione da parte dell’Ordine Territoriale
  • Predisposizione del “Piano triennale di prevenzione della corruzione” e predisposizione del modello di verbale per l’adozione da parte dell’Ordine Territoriale;
  • Predisposizione del “Codice di comportamento del dipendente pubblico” in conformità e in specificazione del Codice (di cui al DPR 62/2013) e predisposizione del modello di verbale per l’adozione da parte dell’Ordine Territoriale;
  • Predisposizione della relativa Modulistica e delle Procedure per l’attuazione delle disposizioni anticorruzione dei criteri e della procedura (ivi compresa la bozza di delibera) per la nomina del “Responsabile della Trasparenza” e del “Responsabile della prevenzione della corruzione”;
  • Implementazione del modello (una tantum e criteri di aggiornamento) del sistema di comunicazione inerente la “trasparenza”, ivi comprese le Misure organizzative volte ad assicurare la regolarità e la tempestività dei flussi informativi, e di monitoraggio e di vigilanza sull’attuazione degli obblighi di trasparenza (di cui al d.lgs. n. 33/2013) nonché per una corretta strutturazione e pubblicazione nel sistema istituzionale dell’Ordine Territoriale della sezione c.d. “Consiglio Trasparente”;
  • Implementazione del modello (una tantum e criteri di aggiornamento) del sistema di gestione dei divieti in tema di inconferibilità e incompatibilità degli incarichi (di cui al d.lgs. n. 39/2013).

Vai alla barra degli strumenti